Phil Laak

Andare in basso

Phil Laak

Messaggio  Admin il Gio Ott 02, 2008 1:57 am

Phil Laak è una presenza molto colorita nel mondo del poker. Viene chiamato "Unabomber" nel giro del poker mondiale. Grande amico di Antonio Esfandiari e marito dell'attrice/giocatrice Jennifer Tilly, Laak è solito nascondersi dentro il capuccio delle sue felpe grigie, che usa spesso quando si trova al tavolo verde. Avventuroso fino all'estremo, si cimenta in motociclismo, immersioni subacquee, paracadutismo e judo. Ebbe un grave incidente in moto, senza però riportarne conseguenze, allorchè si scontrò con un'auto, catapultandosi dalla motocicletta ed atterrando miracolosamente sui propri piedi!
La cultura del gioco delle carte è stata parte del suo apprendimento da bambino. La sua famiglia, infatti, giocava spesso a "Tripoli" e lui osservava, cercando di carpire la logica profonda del gioco. Phil ha un particolare interesse in quello che lui chiama "l'alto ordine di pensiero" e lo usa al tavolo di poker, per stabilire una "connessione psichica" con gli altri giocatori. In questa sorta di "sogno lucido" egli riesce a percepire i segnali consci ed inconsci che provengono dagli avversari. "Quello di cui sto parlando", spiega, "è rendersi capaci di cogliere delle informazioni dai miei avversari, che non sono né visive né verbali. In altre parole, informazioni che non potrebbero davvero essere definite come dei segni."
Phil prese prima familiarità con il gioco cash ad alto livello, in un club a New York nel 1999. Vi entrò appena si costituì il club. "E' stato il mio battesimo del poker. Da allora una parte di me è diventata un 'fanatico part-time di poker' ". Non troppo tempo dopo Phil ha iniziato a partecipare ad alcuni tornei, con un buon successo. La competizione, così come il bisogno di variare le strategie di gioco, lo affascinarono, e soprattutto la possibilità di poter applicare le sue tecniche di "pensiero superiore" per avvantaggiarsi nei tornei.
Se Phil ha talvolta la reputazione di mina vagante del circuito, ciò è bilanciato dalla sua generale compostezza. Il suo portafoglio è tenuto in modo impeccabile, tutte le banconote in ordine crescente e rivolte nello stesso senso!.
Ha raggiunto il proprio successo senza essere torturato dalla "volontà" delle carte nei singoli colpi. La sua filosofia è: "Viver bene è saper ottimizzare e bilanciare divertimento, libertà e adempimenti".

RISULTATI IN CARRIERA
http://pokerdb.thehendonmob.com/player.php?a=r&n=16576
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 33
Località : Roma

Visualizza il profilo http://pokerclub.forum.st

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum