La posizione

Andare in basso

La posizione

Messaggio  Admin il Gio Ott 02, 2008 12:30 pm

Il Texas Hold’em è un gioco di posizione: la maggior parte dei giocatori comprende parzialmente l’importanza di questo aspetto e i in particolare i giocatori inesperti non comprende appieno tutte le conseguenze della posizione e quindi non la considera importante come dovrebbe. La posizione al tavolo gioca un ruolo importante sia nel Limit che nel No Limit hold'em

anche se con aspetti differenti, ed è importante capire queste differenze per capire come scegliere correttamente la nostra posizione.

Ci sono ovviamente anche alcune caratteristiche in comune tra i due tipi di gioco: ad esempio, nel pre-flop è possibile giocare più mani a seconda della posizione: il poker è una battaglia di informazioni, più informazioni abbiamo più possiamo prendere la decisione adeguata, per cui il numero di giocatori che ha agito prima di noi e il numero di giocatori che seguirà il nostro turno ci consentono di eliminare molte delle variabili che invece devono essere considerate da un giocatore che ha il turno prima di noi. Ci sono poi diverse situazioni da valutare, ad esempio se molti giocatori entrano nel piatto possiamo valutare quanti incastri abbiamo a disposizione e quindi stimare di quanto potrebbe crescere il piatto in base allo stile degli altri giocatori, mentre nel caso che un solo giocatore tra quelli prima di noi giocasse potremmo valutare un rialzo per andare ad un testa a testa intimorendo i giocatori col turno successivo al nostro.

Nel post-flop i vantaggi derivanti dalla posizione sono sempre molto importante: potremmo conoscere le giocate dei nostri avversari e di conseguenza valutare anche le carte che potrebbero avere in mano, e questa informazione chiaramente è importantissima. Ci saranno giocate in cui saremo sorpresi magari da un check-raise, ma la maggior parte delle volte conoscere le mosse degli avversari sarà n grosso vantaggio: un check da parte di un giocatore solitamente aggressivo può voler dire paura, quindi gli altri giocatori potrebbero anche tentare un bluff per sfruttare i timori degli altri concorrenti, mentre se sappiamo che un giocatore fa molti check seguiti da rialzi, potremmo tentare anche noi un semplice check così da guadagnare una ulteriore carta senza altre puntate: queste possibilità non sarebbero così scontate quando siamo costretti a giocare per primi, perché questo crea chiaramente maggiori difficoltà data l’impossibilità di prevedere le mosse avversarie.
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 33
Località : Roma

Visualizza il profilo http://pokerclub.forum.st

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum