Come giocare A e K

Andare in basso

Come giocare A e K

Messaggio  Admin il Gio Ott 02, 2008 12:34 pm

Quanti di noi alle prime armi con l'hold em appena vedevamo AK eravamo tanto estasiati, pronti al nostro turno per cliccare il pulsante allin!?Quanti di noi dopo aver fatto un pò di esperienza, on-line e live, ripensando a quei momenti vorrebbe autoschiaffeggiarsi!? Penso anche alle varie discussioni, insieme ai miei amici, mentre si gioca e a chi mi chiede
"Ma tu AK vs QQ cosa preferiresti avere in mano?" parto con la mia solita lapidaria, ma non meno veritiera, risposta: "Quella che mi farà vincere."


Scrivo questo articolo partendo da una riflessione che ho avuto una sera mentre stavo giocando (rarità per me) su 2 tavoli, uno cash ed un freezout.
Nello stesso preciso momento mi capita la stessa mano sui due tavoli ovvero la famosa Anna Kournikova, tennista mensionata solamente per le gesta fuori dai campi.
In quel momento penso: Posso giocarla alla stessa maniera su entrambi o questa mano, come quasi tutte del resto, deve essere giocata diversamente in base al tipo di gioco?
La risposta che mi son dato è quella che immagino ci diamo tutti e cioè che in base al tipo di gioco, agli avversari sul tavolo, alla posizione e tutto il resto deve essere giocata diversamente.
Ora ricordo soltanto di averla giocata diversamente, però da quel momento pensai che questa mano, rispetto a molte starting hand, va pensata bene.
Il ragionamento che bisogna fare è in termini assoluti, come detto in precedenza escludendo tutti i discorsi di varia natura.
D'altronde le % parlano abbastanza chiaro. Partiamo parlando di un AK suited, a meno di una monster hand contro pre flop, intese come AA (dove le % sono 11,5% per noi e 87,2% per l'avversario) o
KK (dove le % sono 33,7% contro 66,5%), AK suited contro qualsiasi altra mano, di partenza può partire in svantaggio, ma mai nettamente.
Ipotizzando, ad esempio, una situazione del tipo AK vs 44, JJ e QK le % preflop parlano sempre a "nostro favore" perchè dicono 30,58%, contro il 18,24% di chi ha 44, il 33,90% di ki parte in vantaggio con JJ e
16,51% di QK.
Questo implica due cose: la prima abbastanza logica che, indipendentemente dalla natura del tavolo, preflop siamo "costretti" a vedere dei rilanci non eccessivi, e in secondo luogo che limpare AK preflop è una scelta
personale e di tipo di gioco, ma non si può definire una decisione statistica, perchè porteremmo a vedere il flop anche mani sulle quali abbiamo una differenza sulla % di vincita notevole.
Continuando su questo ragionamento, anche la decisione di rispondere ad un allin preflop, va ponderata. Perchè un allin preflop, supponendo non si tratti di bluff, con AK spesso e volentieri può essere visto, in base al ragionamento e le percentuali viste in precedenza.
Questo, ovviamente, non implica che sia sensato andare allin preflop con questa mano, anzi è una cosa che sarebbe meglio evitare.
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 33
Località : Roma

Visualizza il profilo http://pokerclub.forum.st

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum